HOME / ECM

ECM

Introduzione al sistema ECM e sistema delle regole.

Il sistema di Educazione Continua in Medicina si avvia nel 2002 con il Programma nazionale ECM, in base al DLgs 502/1992 integrato dal DLgs 229/1999 che avevano istituito l’obbligo della formazione continua per i professionisti della sanità, ha rappresentato un forte messaggio nel mondo della sanità.

Il sistema ECM ha un duplice scopo primario: garantire cure sicure e appropriate ai pazienti e assicurare il progresso scientifico dei singoli professionisti.

Il sistema delle regole consiste in un sistema composto da Accordi tra Stato e Regioni, norme e regolamenti dettati dal soggetto che in prima persona si occupa di ECM, la Commissione nazionale di Formazione Continua, standard di qualità emanate dall'Osservatorio Nazionale per la Formazione Continua.

Normativa di riferimento

Accordo Stato-Regioni del 1°Agosto 2007 “Riordino del sistema di Formazione continua in medicina
(http://ape.agenas.it/documenti/Normativa/conferenzastatoregioni07.pdf)

Accordo Stato-Regioni del 5 novembre 2009 “Nuovo sistema di formazione continua in medicina – accreditamento dei provider ECM, formazione a distanza, obiettivi formativi, valutazione della qualità del sistema formativo sanitario, attività formative realizzate all’estero, liberi professionisti”
(http://ape.agenas.it/documenti/Normativa/Il_nuovo_sistema_di_formazione_continua_in_medicina.pdf)

Accordo Stato-Regioni del 19 aprile 2012 “Linee guida per l’accreditamento dei provider, Albo nazionale dei provider, crediti formativi 2011-2013, federazioni, ordini, collegi e associazioni professionali, sistemi di verifiche, controlli e monitoraggio della qualità, liberi professionisti”
(http://ape.agenas.it/documenti/ACCORDO_19_APRILE_2012.pdf)

Manuale per gli osservatori della qualità dell’Educazione Continua in Medicina 24 Novembre 2014 - Edizione 3^
(http://ape.agenas.it/documenti/Manuale_ECM_(ed_3)_24_Novembre_2014.pdf)

Leggi l'ultimo accordo Stato-Regioni
(http://www.agenas.it/images/agenas/newsletter/newsletter_1_2017/Accordo_Stato-Regioni_del_2_febbraio_2017_in_materia_di_ECM.pdf)

Approfondisci tutta la normativa al riguardo in ordine temporale
(http://ape.agenas.it/ecm/normativa.aspx)

I crediti ECM e il processo di formazione del monte crediti

L’obbligo formativo per il triennio 2017-2019 è pari a 150 crediti formativi. I crediti possono essere maturati all'interno del triennio, senza limiti e rispondono ai dettami dell'ultimo accordo del 2017.

  1. Il primo passo è calcolare il monte ore di partenza al netto di esoneri (ad esempio partecipazione a corso di specializzazione universitaria, dottorato di ricerca, master universitario, corso di perfezionamento scientifico e laurea specialistica, ecc..), esenzioni (congedo maternità obbligatoria, congedo parentale, aspettativa senza assegni per gravi motivi familiari, assenza per malattia, ecc..) o riduzioni (nel caso il professionista nel triennio 2014-2016 abbia assolto in totale o in parte il debito formativo).
  1. Successivamente, il 40% dell’obbligo formativo individuale acquisito come partecipante a eventi erogati da provider accreditati per l'erogazione degli ECM;
  2. Il rimanente 60% ha la possibilità di utilizzare percorsi formativi scelti individualmente, facendo riferimento ai crediti individuali:
    • crediti ECM maturati in qualità di TUTOR (pre o post laurea permette il conseguimento di 4 crediti mese inteso frequenza da 16 a 31 gg cumulabili all’interno del triennio);
    • crediti ECM per riconoscimento di attività formative svolte all'ESTERO (si riconosce il 50% dei crediti conseguiti all’estero e in misura massima di crediti 25 per ogni singolo evento);
    • crediti ECM per PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE (il numero di crediti assegnati per la posizione del nome nel Citation Index, non citate su C.I. , atti di congressi nazionali o internazionali, capitoli di libri e monografie);
    • crediti ECM per  AUTOFORMAZIONE individuale. L’autoformazione non accreditata, come ad esempio ulteriori attività di lettura-studio, per un massimo del 10% dell'obbligo formativo (ossia 15 crediti).

In presenza di una o più di queste situazioni, il professionista è tenuto a segnalare al COGEAPS il caso personale che lo riguarda, utilizzando la modulistica sottostante. L'inoltro al COGEAPS può essere effettuato direttamente sul sito www.cogeaps.it nell'area riservata (previa registrazione). Oppure, in alternativa, inviando la richiesta per email all'indirizzo ecm@cogeaps.it

Il materiale inoltrato dal professionista sarà processato dal COGEAPS e, se ritenuto conforme alle regole della Commissione Nazionale ECM, sarà inserito nell'anagrafica personale, con conseguente riconteggio dei crediti maturati e da maturare.

Crediti ECM per Tutor

Riconoscimento crediti ECM esteri

Crediti ECM per pubblicazioni scientifiche

Crediti ECM per autoformazione

Inoltre, sempre al netto di esoneri, esenzioni e riduzioni, c'è la modalità di formazione reclutata: massimo 1/3 dell’obbligo formativo individuale. Per formazione reclutata si intende la partecipazione ad un evento ECM in cui il discente è stato invitato da uno sponsor che ne finanza l’iscrizione.

Per approfondire e ampliare le specifiche dei singoli criteri si rimanda alla determina della CNFC del 17 luglio 2013 per le regole di carattere generale e la griglia e la determina del 2017 per le specifiche di questo triennio.

(http://ape.agenas.it/documenti/Normativa/determina_17_07_2013.pdf)

(http://ape.agenas.it/documenti/normativa/delibera_criteri_assegnazione_crediti_griglia.pdf)

(http://ape.agenas.it/documenti/Normativa/Delibera_crediti_triennio_2017-2019.pdf)

Dossier Formativo

Il singolo professionista può programmare la propria formazione attraverso il Dossier Formativo. Nello specifico, il singolo professionista attraverso questo strumento on-line può programmare e valutare individualmente o collettivamente (equipe o network professionale) la propria formazione sulla base degli indirizzi formativi di sistema, nazionali o regionali.

Approfondisci il Dossier Formativo

ape.agenas.it/documenti/normativa/dossier_formativo_delibera_4_novembre_2016.pdf

Verifica dei  crediti acquisiti

Ogni professionista può verificare i crediti acquisiti e se è in linea con il piano formativo stabilito in precedenza.

Sono a disposizione 2 strumenti per la programmazione e il monitoraggio dei crediti ottenuti:

  • All’interno del portale Co.Ge.A.P.S. è possibile monitorare i crediti ottenuti e programmare la propria formazione attraverso il Dossier Formativo 
  • http://application.cogeaps.it/cogeaps/login.ot
  • I ll servizio myECM (http://ape.agenas.it/professionisti/myecm.aspx) mette a disposizione di ogni professionista sanitario una pagina personalizzata tramite la quale è possibile monitorare comodamente online la propria situazione formativa per i crediti acquisiti esclusivamente tramite eventi organizzati dai provider accreditati dalla Commissione Nazionale per la Formazione Continua.

 

Cerca testo:    Anno:    Mese:


Trovati un totale di 8 risultati



1