Indice della
Letteratura Italiana di Scienze Infermieristiche

[banca dati bibliografica]
       
Progetto realizzato e curato dall’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Roma

Risorse di WIKINDX

Canzan Federica, Marognoli Oliva, Bevilacqua Anita, Defanti Francesca, Ambrosi Elisa, Cavada Luisa, Saiani Luisa. Una panoramica sui modelli di insegnamento e tutorato clinico degli studenti infermieri in tirocinio: revisione della letteratura. Assistenza infermieristica e ricerca 2017;36(1):7–13. 
Added by: Daniele Pandolfi (20/01/2020 17:17:27)   Last edited by: Daniele Pandolfi (20/01/2020 17:24:42)
Tipo di Risorsa: Articolo di Rivista
Chiave di citazione BibTeX: Canzan2017
Invia la risorsa per email ad un amico
Categorie: Management, Scienze della formazione
Sottocategorie: Didattica, Valutazione dell'apprendimento
Keywords: Formazione universitaria, Metodi didattici
Autori: Ambrosi, Bevilacqua, Canzan, Cavada, Defanti, Marognoli, Saiani
Collezione: Assistenza infermieristica e ricerca
Visualizzazioni: 7/20
Indice di Visite: 24%
Indice di Popolarità: 6%
Allegati    
Abstract     

(Trascritto dall’articolo)

Negli ultimi decenni la ricerca educativa in ambito infermieristico ha concettualizzato e sperimentato diversi modelli di insegnamento clinico. Obiettivo. Descrivere i modelli di insegnamento e tutorato clinico più utilizzati a livello internazionale e analizzarne vantaggi e limiti. Metodi. Revisione della letteratura sui modelli di insegnamento clinico nella formazione infermieristica di primo livello, pubblicati in lingua inglese fino a novembre 2016 e indicizzati nelle banche dati Medline e Cinhal.Sono stati inclusi 19 articoli ed individuati 5 modelli di insegnamento clinico:1)un tutor universitario supervisiona un gruppo di studenti e seleziona le esperienze formative;2)un infermiere esperto/tutor clinico supervisiona lo studente con un rapporto one to one;3)lo studente è responsabile del proprio percorso formativo e viene supervisionato da tutto il team della sede di tirocinio;4)un tutor clinico della sede di tirocinio è dedicato alla supervisione degli studenti;5)lo studente non viene assegnato ad una sede di tirocinio ma vengono selezionate dall'Università opportunità/sedi di apprendimento in base ai bisogni dello studente. I cinque i modelli di insegnamento clinico sono centrati sui bisogni di apprendimento dello studente, ma per le loro caratteristiche si adattano a stadi diversi del percorso formativo e a diversi contesti clinici/organizzativi.